home     esmabama     statuto     notiziario     le missioni     contatti


le missioni

 

LE QUATTRO MISSIONI

 

Estaquinha Salute 01

Il distretto di Búzi, dove si trova la Missione di Estaquinha, è situato al Sud Est della provincia di Sofala: è bagnato dall’Oceano Indiano e attraversato dal fiume Búzi. In termini di popolazione, il distretto conta 159.459 abitanti (22 ab/km2).

Il 92% della popolazione vive in case-capanne costruite con materiali locali (pali di legno, fango e paglia): il 3% è dotato di un televisore; lo 0,5% un telefono, e il 52% una bicicletta. Il 99% si approvvigiona d’acqua o in pozzi a cielo aperto o in fiumi e lagune, mentre l’80% non dispone di latrine.

Nonostante l’alto potenziale agricolo, il distretto è estremamente povero e la sopravvivenza dei suoi abitanti dipende interamente dalla regolarità delle piogge.

La Missione San José di Estaquinha, fondata nel 1961, il 24 Luglio 1976 fu nazionalizzata e controllata dallo Stato, che l’ha lasciata cadere in rovina. Nel 1992, con la firma dell’accordo di pace, la Missione fu affidata all’Arcidiocesi di Beira. A partire dallo stesso anno furono realizzate diverse opere di ricostruzione come le aule della scuola e le case per gli insegnanti.

La formazione impartita nella scuola di Estaquinha va dalla prima elementare alla maturità. Dei 1.505 studenti, 394 vivono nei convitti provenendo da zone in cui non avrebbero altre possibilità per andare a scuola.

Oltre alla scuola di insegnamento generale nel 2009 è stato aperto un istituto agro-zootecnico, frequentato dai giovani una volta completata la 7ª classe. Attualmente è frequentato da 37 studenti di cui 15 ragazze. Durante i tre anni di insegnamento gli alunni apprendono come poter coltivare le proprie terre sia ottimizzando le risorse tradizionali che utilizzando sistemi di coltivazione più sofisticati.

All’interno del settore educativo, va considerata anche l’alfabetizzazione degli adulti. I centri di Alfabetizzazione gestiti da ESMABAMA sono localizzati nelle zone più lontane e meno coperte dai programmi del governo e vantano 527 studenti, di cui il 64% donne.

Le attività agro zootecniche svolgono un ruolo indispensabile per l’autosostenibilità della Missione e, ad oggi, è la più produttiva tra le quattro.

 


 

Machanga 1Machanga

Il distretto di Machanga si trova al limitare Sud della Provincia di Sofala, ed è bagnato dall’Oceano Indiano a Est e dal fiume Save a Sud. Il distretto conta 51.912 abitanti (9,08 ab/km2) e, a causa dell’emigrazione, le donne costituiscono più del 60% della popolazione attiva nel Distretto.

La sede del distretto, Machanga, si trova a poche centinaia di metri dalla Missione e dalla scuola. Nonostante la presenza della rete elettrica, solo lo 0,3% della popolazione è allacciato alla rete e lo 0,5% è collegato ad un generatore o ad un pannello solare.

Il 95% della popolazione vive in capanne costruite con pali di legno, fango e paglia: il 3% dispone di un televisore, lo 0,2% di un telefono. e il 27% di una bicicletta. Il 98% degli abitanti si approvvigiona d’acqua o in pozzi a cielo aperto o in fiumi e lagune, mentre l’86% non dispone di latrine.

Il distretto è estremamente povero e la sopravvivenza della popolazione dipende dalla regolarità delle piogge.

La Missione Santa Teresina del Bambino Gesù di Machanga, fondata nel 1944, il 24 Luglio 1976 fu nazionalizzata e controllata dallo Stato, che l’ha lasciata cadere in rovina. Nel 1992, con la firma dell’accordo di pace, la Missione fu affidata all’Arcidiocesi di Beira: da allora furono realizzate diverse opere di ricostruzione come le aule della scuola e le case per gli insegnanti.

La formazione impartita nella scuola di Machanga va dalla prima elementare alla maturità. Dei 1.597 studenti, 394 vivono nei convitti e provengono da zone in cui non avrebbero altre possibilità per andare a scuola.

Oltre ai corsi di insegnamento generale, nel 2011 è stato aperto un istituto agro-zootecnico, frequentato dai giovani una volta completata la 7ª classe. Attualmente è frequentato da 55 studenti di cui 25 ragazze. Durante i tre anni di insegnamento gli alunni apprendono come poter coltivare le proprie terre sia ottimizzando le risorse tradizionali che utilizzando sistemi più sofisticati.

All’interno del settore educativo, va considerata anche l’alfabetizzazione degli adulti. I centri di Alfabetizzazione gestiti da ESMABAMA sono localizzati nelle zone più lontane e meno coperte dai programmi del governo e vantano 176 studenti, di cui il 47% donne.

Le attività agro zootecniche svolgono un ruolo indispensabile per l’autosostenibilità della Missione, che vanta un potenziale di tutto rispetto con i suoi 160 ettari in un terreno molto vicino al fiume Save e stagionalmente inondato.

 


 

Barada bar5

Il distretto di Búzi, dove si situa la Missione di Barada è situato al Sud Est della provincia di Sofala: è bagnato dall’Oceano Indiano e attraversato dal fiume Búzi. In termini di popolazione, il distretto conta 159.459 abitanti (22 ab/km2). Il 92% della popolazione vive in case-capanne costruite in materiali locali (pali di legno, fango e paglia): il 3% possiede un televisore; lo 0,5% un telefono, e il 52% una bicicletta. Il 99% si approvvigiona d’acqua o in pozzi a cielo aperto o in fiumi e lagune, mentre l’80% non dispone di latrine.

Nonostante l’alto potenziale agricolo, il distretto è estremamente povero e dipende interamente dalla regolarità delle piogge, che negli ultimi anni sono state decisamente insufficienti.

La Missione Sant’Antonio di Barada, fondata nel 1945, il 24 Luglio 1976 fu nazionalizzata e controllata dallo Stato, che l’ha lasciata cadere in rovina. Nel 1992, con la firma dell’accordo di pace, la Missione fu affidata all’Arcidiocesi di Beira. A partire dallo stesso anno furono realizzate diverse opere di ricostruzione come le aule della scuola e le case per gli insegnanti.

La formazione impartita nella scuola di Barada va dalla prima elementare alla maturità. Dei 1.705 studenti, 422 vivono nei convitti perchè provengono da zone lontane e non avrebbero altre possibilità per andare a scuola.

Oltre alla scuola di insegnamento generale nel 2007 è stato aperto un istituto agro-zootecnico, frequentato dai giovani una volta completata la 7ª classe. Attualmente è frequentato da 68 studenti di cui 24 ragazze. Durante i tre anni di insegnamento gli alunni apprendono come poter coltivare le proprie terre sia ottimizzando le risorse tradizionali che utilizzando sistemi di coltivazione più sofisticati.

All’interno del settore educativo, va considerata anche l’alfabetizzazione degli adulti. I centri di Alfabetizzazione gestiti da ESMABAMA sono localizzati nelle zone più lontane e meno coperte dai programmi del governo e vantano 134 studenti, di cui il 70% donne.

Le attività agro zootecniche svolgono un ruolo indispensabile per l’autosostenibilità della Missione che vanta un potenziale enorme con i suoi 300 ettari di piantagione di palme da cocco (all’interno dei quali ve ne sono un centinaio destinabili a ortaggi), 100 ettari potenzialmente ideali per il riso e 1.000 ettari che potrebbero essere dedicati all’allevamento bovino.

 


 

Mangunde 1Mangunde

Il distretto di Chibabava, dove si situa Mangunde, si trova a Sud Ovest della Provincia di Sofala.

In termini di popolazione, il distretto conta 102.006 abitanti (14 ab/km2), la quasi totalità dei quali si dedica ad attività economiche come piccolo commercio, agricoltura e allevamento bovino. Molti capi famiglia risiedono normalmente in Sud Africa, dove lavorano come minatori, lasciando donne e bambini.

Il 96% della popolazione vive in case costruite con pali di legno, fango e paglia: il 2% dispone di un televisore, lo 0,4% di un telefono, e il 50% di una bicicletta. Il 76% degli abitanti si approvvigiona d’acqua o in pozzi a cielo aperto o in fiumi e lagune, mentre il 94% non dispone di latrine.

La Missione San Francesco di Assisi di Mangunde dista 40 Km dal capoluogo e 25 dalla Strada Nazionale nº 1. Fondata nel 1945, inizialmente è stata coordinata dai missionari francescani. Il 24 Luglio 1976 fu nazionalizzata e controllata dallo Stato e, a causa della sua posizione geografica, divenne teatro della guerra civile. Nel 1992, con la firma dell’accordo di pace, la Missione venne affidata all’Arcidiocesi di Beira e da allora furono realizzate diverse opere di ricostruzione come le aule della scuola, le case per i lavoratori e l’ospedale.

La formazione impartita nella scuola di Mangunde va dalla prima elementare alla maturità. Dei 2.173 studenti, 704 vivono nei convitti perchè provengono da zone lontane e non avrebbero altre possibilità per frequentare la scuola.

Oltre alla scuola di formazione generale nel 2007 è stato aperto un istituto agro-zootecnico, al quale accedono i giovani una volta completata la 7ª classe e che attualmente è frequentato da 46 studenti di cui 10 ragazze.

All’interno del settore educativo, va considerata anche l’alfabetizzazione degli adulti. I centri di Alfabetizzazione gestiti da ESMABAMA sono localizzati nelle zone più lontane e meno coperte dai programmi del governo e vantano 545 studenti, di cui il 62% donne.

Oltre a tutto questo la Missione di Mangunde vanta anche il primo centro di salute rurale in grado di fornire servizi di diagnostico e trattamento del’HIV/Aids: son circa 100 le persone che iniziano il trattamento ogni anno, con un’aderenza di più del 96%. L’ospedaletto, inoltre, gestisce una maternità e un laboratorio di analisi, e da Novembre 2010 il ministero della Salute mozambicano ha autorizzato la presenza di un medico mozambicano come riconoscimento del lavoro svolto da Esmabama e delle necessità locali.